Percorso : HOME > Iconografia > Cicli > Settecento > Baumburg

CICLo AGOSTINIANo di FELIX ANTON SCHEFFLER a Baumburg

Felix Anton Scheffler:Agostino prega e predica nella cittÓ di Ippona, affresco a Baumburg, chiesa del convento di sant'Agostino

Agostino prega e predica nella cittÓ di Ippona

 

 

FELIX ANTON SCHEFFLER

1756-1757

Baumburg, chiesa di santa Margherita

 

Agostino prega e predica a Ippona

 

 

 

Agostino vescovo si leva dietro un pulpito sopra alzato. Alla sua destra una piccola piramide simbolizza l'Africa. La scena si svolge probabilmente a Ippona dove una folla di persone ascolta il vescovo che parla con le braccia stese e l'indice alzato a mostrare il cielo dove volano alcuni angeli. A sinistra della cattedra ci sono due uomini e ai loro piedi una donna con dei vestiti pi¨ modesti che accompagna due bambini.

A destra due religiose alzano gli occhi verso Agostino mentre una gran fila di uomini e di donne di ogni etÓ Ŕ seduta su uno spiazzo sotto una montagna intenta a guardare il santo. L'ultimo, un po' pi¨ in alto degli altri, con la sua parrucca sembra un nobiluomo del secolo. Tutti sembrano rapiti dalla parola di Agostino.

 

 

 

31. 2. In tal modo egli si comport˛ nella sua ultima malattia: fece trascrivere i salmi davidici che trattano della penitenza - sono molto pochi - e fece affiggere i fogli contro la parete, cosý che stando a letto durante la sua infermitÓ li poteva vedere e leggere, e piangeva ininterrottamente a calde lacrime.

31. 3. PerchÚ nessuno disturbasse il suo raccoglimento, circa dieci giorni prima di morire, disse a noi, che lo assistevamo, di non far entrare nessuno, se non soltanto nelle ore in cui i medici entravano a visitarlo o gli si portava da mangiare. La sua disposizione fu osservata, ed egli in tutto quel tempo stette in preghiera.

31. 4. Fino alla sua ultima malattia predic˛ in chiesa la parola di Dio ininterrottamente, con zelo e con forza, con luciditÓ e intelligenza.

POSSIDIO, Vita di sant'Agostino