Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Stemmi agostiniani

Stemmi agostiniani

Cuore trafitto da una freccia, stemma dell'Ordine agostiniano nel 1780

Cuore trafitto da una freccia

 

 

STEMMI AGOSTINIANI

1780

Officina S. Augustini di Madrid

 

Cuore trafitto da una freccia

 

 

 

La stampa presentata fu prodotta a Madrid nel 1780 e denota un gusto del tutto particolare tipico dell'ambiente e della cultura iberica del Settecento. I simboli tipici agostiniani sono presenti, ma con qualche variante: c'Ŕ il cuore fiammante trafitto da una freccia, ma non ci sono nÚ il libro, nÚ la cintura. Appaiono invece attributi di Agostino e della sua dignitÓ episcopale: fra la nuvolaglia che regge il grande cuore emerge un bastone pastorale e, a fianco, la mitra che il vescovo porta sul capo. Davanti si vede la testa di un angioletto dal viso raccolto e pensieroso, che sembra portare su di sÚ l'intero gruppo di oggetti.

 

Sei grande, Signore, e degno di altissima lode: grande Ŕ la tua potenza e incommensurabile la tua sapienza. E vuole celebrarti l'uomo, questa particella della tua creazione, l'uomo che si porta dietro la sua morte, che si porta dietro la testimonianza del suo peccato, e della tua resistenza ai superbi: eppure vuole celebrarti l'uomo, questa particella della tua creazione. Tu lo risvegli al piacere di cantare le tue lodi, perchÚ per te ci hai fatti e il nostro cuore Ŕ inquieto finchÚ in te non trovi pace. Di questo, mio Signore, concedimi intelligenza e conoscenza.

AGOSTINO, Confessioni, 1, 1, 1

 

 

Nihilominus asserunt nonnulli viri grave (forsitan inducti verbis hisce Augustini, sageiitaveras tu Domine caritate tua cor meum etc.) non tantum spirituali vulnere seu tralaticio, verum etiam arcanis sacrorum vulnerum Iesu Christi stigmatis sanciatum Augustini cor fuisse.

CORNELIUS LANCELOTZ, Sancti Aurelii Augustini Hipponensis episcopi et S.R.E. doctoris vita   (Anversa 1616)