Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Stemmi agostiniani

Stemmi agostiniani

Arma vescovile, stemma agostiniano modenese nel 1605

Arma vescovile

 

 

STEMMI AGOSTINIANI

1605

Manoscritto Modenese

 

Arma vescovile

 

 

 

Lo stemma agostiniano presenta in questa occasione un aspetto singolare: su due campi, uno nero e uno bianco, si sviluppa l'arma dell'ordine: un bastone pastorale con una mitra rossastra e una cintura scura che si avvolge attorno al bastone. I primi due designano la dignitÓ episcopale di Agostino, mentre il terzo simbolo, la cintura, esprime il profondo legame del santo con l'Ordine agostiniano costituitosi nel 1256. La cintura infatti era il distintivo dei frati agostiniani che la indossavano sulla cocolla nera.

Questo stemma Ŕ conservato sotto la voce "Agustiniani di Sant'Agustino" nel codice Alfa. T. 4. 12 = It. 556 Ms. - c. 44 che proviene dall'area di Modena e la cui stesura risale al 1605.

 

Col nome di Agostiniani si sogliono indicare soprattutto i Canonici regolari di sant'Agostino (la cui riorganizzazione risale al Concilio Lateranense del 1059), e gli Eremitani di sant'Agostino, riformati nel 1256 da Alessandro IV, che riuný e fuse varie congregazioni di Eremiti professanti la regola agostiniana. Anche altre famiglie religiose, meno diffuse, seguirono quella regola. Per lo pi¨ le sedi generalizie assunsero come simbolo principale la venerata immagine di sant'Agostino, mentre le provincie e i conventi adottarono figure di santi protettori particolari. ╚ noto che ciascuna provincia, all'atto della costituzione, si poneva sotto il celeste patrocinio d'un santo, che poteva essere quello della cittÓ o quello d'un benefattore o del primo provinciale. Lo stesso avvenne per i conventi.