Percorso : HOME > Africa agostiniana > Ippona

L'africa romana: Ippona

Stele con iscrizioni libiche nell'area antistante il Museo

Stele con iscrizioni libiche: Museo di Ippona

 

 

I RE NUMIDI

 

 

 

L'etÓ storica si apre in nord Africa con la presenza dei fenici e dei cartaginesi. E' il periodo dei primi insediamenti stranieri a Hippo-Hagra (Annaba) e Hippo-Diarrhytus (Biserta): si tratta di marinai venuti dalle coste siriache e dalla regione del Libano, attirati dalle miniere argentifere del sud della Spagna. In questi luoghi, protetti dal vento, ricchi di acque sorgive, videro un ottimo posto per costruire un porto e una cittÓ dove svolgere i loro commerci.

Il primitivo modesto insediamento si estendeva per pochi ettari e disponeva del piccolo porto sul corso d'acqua Se´f Ubus (Seybouse). Questo fiume, essendo navigabile per tre Km verso l'interno, si prestava bene ad accogliere e proteggere le imbarcazioni. Questa intrusione straniera non fu impedita dai locali Amazigi, un popolo a vocazione agricola, che partecip˛ ai commerci.

I fenici tuttavia col tempo presero un reale possesso del territorio. Hibouna si ingrandý e divenne una vera cittÓ, con proprie mura di cinta, che si sviluppava fra i due fiumi Armua e Se´f Ubus. La cittÓ ebbe i suoi templi: uno fu situato sulla collina di Lella Bouna e fu dedicato a Baal-Saturno: oggi vi sorge sopra la Basilica di sant'Agostino.

Stele con iscrizioni libiche nell'area antistante il Museo

Stele con iscrizioni numide: Museo di Ippona

Un altro fu costruito fuori cittÓ dove sorge la moschea Abou Marouane El-Bouni. Presso la Basilica di sant'Agostino fu scoperto un muro della cittÓ fenicia: qualche scultura, qualche stele lý ritrovate fissano fra il XII e l'XI secolo la presenza fenicia, ben presto assimilatasi alla incipiente influenza della vicina Cartagine, anch'essa di origine fenicia. Alla cittÓ fu dato il nome di Hibouna e nel giro di pochi secoli vi si parlava punico, tanto il clero quanto il popolo, sino a Hippo-Diarrythus, dove l'ambizione della classe dirigente e il suo amore per il denaro aveva reso la cittÓ una cittÓ di commerci. Lo storico Gautier lo conferma: "la presenza fenicia nel bacino occidentale del Mediterraneo sembra risalire al XII secolo a. C.; Cartagine fu fondata solo nel 814-813: ma Utica Ŕ notevolmente pi¨ antica, come le due Ippone: Hippo-Regius e Hippo-Diarrythus."