Percorso : HOME > Africa agostiniana > Siti archeologici > Douggha

L'africa romana: Douggha

La strada che conduce ai Bagni dei Ciclopi

La strada che conduce ai Bagni dei Ciclopi

 

 

I BAGNI DEI CICLOPI

 

 

 

La strada romana che attraversa la cittÓ partendo dall'Arco di Severo, pavimentata di lastre di calcare bianco e levigato, intarsiate nel solito disegno a spina di pesce e con canali di scolo ogni sei o sette metri, conduce ai Bagni dei Ciclopi, un complesso di rovine notevoli con una latrina a pi¨ sedili che veniva pulita da un flusso continuo d'acqua.

Ne sono rimasti intatti perfino i lavabi. Le terme dei Ciclopi, che prendono il nome da un bel mosaico oggi al Museo del Bardo, si trovano accanto alla casa del Trifolium, della quale erano forse un annesso. Il complesso versa in rovina a eccezione delle latrine, che sono poste vicino all'ingresso e affacciano su una strada laterale.

Queste, pressochÚ intatte, sono costituite da un sedile di pietra a ferro di cavallo nel quale sono scavati 12 fori che si prolungano in avanti con un'ampia fenditura; un canale di scolo passante sotto i sedili comunicava con il collettore della strada.

I Bagni dei Ciclopi erano una delle imponenti strutture che a Douggha erano riservate alla vita sociale dei suoi cittadini. Le Terme in effetti oltre che luogo dedicato ai bagni era un ambiente di ritrovo per i cittadini che lý si incontravano per parlare e per discutere dei loro affari.

Oggi non sono pi¨ facilmente riconoscibili i vari locali che costituivano gli ambienti dei Bagni, quali il frigidarium, il tepidarium, il calidarium, vasti ambienti orientati generalmente a sud per beneficiare al massimo dei raggi del sole. Probabilmente esistevano anche tepidaria pi¨ piccoli, dei destrictaria (ambienti riscaldati nei quali si sfregava la pelle con l'aiuto di uno strigile) e qualche laconica.

 

Resti delle Terme dei Ciclopi, con sullo sfondo le colonne del Teatro Resti delle Terme dei Ciclopi, un vasto complesso di edifici

A sinistra: Resti delle Terme dei Ciclopi, con sullo sfondo le colonne del Teatro

A destra: Resti delle Terme dei Ciclopi, un vasto complesso di edifici

 

Resti delle Terme dei Ciclopi, un vasto complesso di edifici Strada nei pressi delle Terme dei Ciclopi che porta al Capitolio

A sinistra: Resti delle Terme dei Ciclopi, un vasto complesso di edifici

A destra: Strada nei pressi delle Terme dei Ciclopi che porta al Capitolio

 

Strada nei pressi delle Terme dei Ciclopi che porta al Capitolio Ciclopi nell'antro di Vulcano:  III sec. da Dougga

A sinistra: Strada nei pressi delle Terme dei Ciclopi che porta al Capitolio con una serie di tombe

A destra: Ciclopi nell'antro di Vulcano: III secolo da Dougga, mosaico conservato al Museo del Bardo