Percorso : HOME > Iconografia > Cicli > Quattrocento > Ottaviano Nelli

CICLo AGOSTINIANo di Ottaviano Nelli a Gubbio

Una ambasciata milanese si presenta a Simmaco: affresco di Ottaviano nelli a Gubbio

Una ambasciata milanese si presenta a Simmaco

 

 

OTTAVIANO NELLI

1410-1420

Chiesa di sant'Agostino a Gubbio

 

Una ambasciata milanese si presenta a Simmaco

 

 

 

L'episodio narrato prosegue a destra la scena dell'insegnamento romano di Agostino con cui costituisce un tutt'uno. La porta della cittÓ Ŕ al centro della composizione: numerose persone si affollano davanti a Simmaco e accolgono i cavalieri che arrivano da Milano a chiedere un insegnante di retorica per quella cittÓ. Quattro sono i cavalieri, tutti ritratti con particolare pignoleria nei finimenti. Sono preceduti da due servitori a piedi che tengono a freno i cavalli e indicano la strada da seguire. Due cani si affacciano a destra. L'iscrizione precisa: hic illi viatores de mediolano supervenerunt Romam. La scena Ŕ molto viva e animata.

 

Perci˛, quando il prefetto di Roma ricevette da Milano la richiesta per quella cittÓ di un maestro di retorica, con l'offerta anche del viaggio sulle vetture di Stato, proprio io brigai e proprio per il tramite di quegli ubriachi di favole manichee, da cui la partenza mi avrebbe liberato a mia insaputa. Dopo avermi saggiato in una prova di dizione, il prefetto del tempo, Simmaco, m'invi˛ a Milano. Qui incontrai il vescovo Ambrogio.

AGOSTINO, Confessioni, V, 13, 23