Percorso : HOME > Iconografia > Cicli > Settecento > Indersdorf

CICLo AGOSTINIANo di Gunther Matthaus a Indersdorf

La regione bavarese con insediamenti agostiniani

Insediamenti agostiniani in Baviera

 

 

GUNTHER MATTHAUS

1755

Indersdorf, chiesa Assunzione di Maria

 

Episodi della Vita di sant'Agostino

 

 

 

La chiesa parrocchiale di Indersdorf, un villaggio a nord di Monaco, nella circoscrizione di Dachau, conserva un interessante ciclo agostiniano di Gunther Matthaus che pure operò a Novacella. Il monastero dei canonici regolari di S. Agostino annesso fu fondato nel 1120 da Ottone V di Wittelsbach. Dopo un grande incendio nel 1264 il monastero di Indersdorf visse il suo più grande splendore fino al 1632. Nel 1427 divenne la casa-madre di 21 comunità agostiniane tedesche. Saccheggiato dai svedesi durante la guerra dei trent'anni fu ricostruito ed ampliato da notevoli artisti nel periodo barocco fra il 1693 e il 1704. Molteplici sono le decorazioni in stile rococò, le antiche mura del monastero risalenti al periodo della fondazione sono in parte sopravvissute fino ad oggi.

Chiesa parrocchiale di Indersdorf

Chiesa parrocchiale di Indersdorf

L'abate Gelasius Morhardt costruì la chiesa in stile barocco nel 1754 e chiamò Gunther per eseguirne gli affreschi. Questi sono stati firmati nel soffitto della navata centrale: Mattheaus Gundter pinxit 1755.

Trenta scene sono relative ad Agostino, ma solo quelle della navata centrale sono da attribuire al maestro: lungo le navate laterali operarono collaboratori. Lo schema segue parzialmente l'analogo ciclo di Rottenbuch.

 

Il Programma iconografico:

 

NAVATA LATERALE NORD

Agostino come fondatore dell'Ordine delle donne del coro agostiniano

Agostino conforta i malati

Agostino e la missione interiore

Agostino dona il sacramento battesimale

Agostino come insegnante di religione

Agostino lava i piedi di Cristo

Agostino libera i prigionieri

Agostino in preghiera

 

NAVATA PARETE NORD

Agostino a letto guarisce un malato

Sant'Agostino cerca di capire la Trinità

Consacrazione episcopale di Agostino

Consacrazione sacerdotale di Agostino

La conversione di Agostino

Ascolta le prediche del vescovo Ambrogio

 

SOFFITTO

Agostino come figura centrale della fede cattolica

Agostino gloria della Chiesa

Agostino fondatore dell'ordine

La gloria di Sant'Agostino

L'agnello di Dio

 

PARETE DEL SUD

La morte di Sant'Agostino e l'assedio di Ippona

La grande opera di Agostino "Civitas Dei"

Sant'Agostino padre della chiesa

Fondazione del monastero di Ippona

Battesimo di Agostino a Milano

Visita a Ponticiano ufficiale di corte ad Agostino

La filosofia e il dubbio di Sant'Agostino

 

NAVE LATERALE MERIDIONALE

Agostino come maestro di preghiera corale

Agostino è la patria dei pellegrini

Agostino distribuisce vestiti e pane ai poveri

Augustino consegna le elemosine

 

 

Gunther Matthaus

Gunther Matthaus (Unterpeissenberg, Baviera, 1705 - Haid, Wessobrunn, 1788), fu uno dei frescanti tedeschi più fecondi. Dopo l'istruzione di base in Murnau, Matthäus Günther divenne l'allievo e l'assistente di Cosmas Damian Asam. Egli non ha avuto alcun contatto diretto con Giovanni Holzer, ma ha acquisito il suo stile da vari disegni e può essere considerato il suo legittimo successore artistico. Attraverso Asam conobbe l'influsso della pittura barocca romana, e in seguito accolse le forme del rococò, anche per effetto delle opere dei maestri veneziani contemporanei. Divenne maestro di Augsburg nel 1731 e successivamente ha lavorato come un pittore di affreschi in molte località. Sue opere sono conservate a Wilten (1754), Indersdorf (1755), Aldersbach (1760), Rott am Inn (1763), Vipiteno, Colle Isarco, Mareta, e altri luoghi.

In 55 anni di attività ha decorato più di sessanta edifici.

Le sue principali opere sono state realizzate con la committenza benedettina e in varie chiese: i canonici agostiniani lo chiamarono per dipingere a Indersdorf e a Rottenbuch. Altri suoi lavori si scoprono nelle chiese parrocchiali di Vipiteno, Mittenwald e Oberammergau, e nella Sala Grande del castello di Sünching. Günther lavorato in Baviera, Svevia, Franconia e nel Tirolo e può essere considerato come uno dei più importanti rappresentanti della pittura della Germania meridionale. Ha spesso lavorato con alcuni dei più grandi artisti del suo tempo, tra cui l'architetto Johann Michael Fischer, l'intonacatore Johann Michael Feuchtmayer e suo fratello Franz Xaver.